USA LA TUA TESTA

Contro il condizionamento mediatico

  • Questo non è un normale sito di informazione alternativa.
    Il nostro progetto tenta di portare la conoscenza in strada, a disposizione della gente comune, che non si documenta tramite il web ma solamente con giornali e tv.
    Il primo passo per cambiare è che tutti noi diventiamo partecipi dell'informazione, smettendola con la sola agitazione sul web e annullando i confini che ci separano. Dobbiamo formare un gruppo compatto che lavori con efficacia e si espanda ovunque.
    Il nostro scopo è far recuperare il libero pensiero alla gente e spingere ognuno ad interpretare notizie e informazioni con la propria testa.
    Solo in questo modo si può sperare in un cambiamento.

  • Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

    Segui assieme ad altri 92 follower

  • Archivio mensile

    gennaio: 2010
    L M M G V S D
    « Dic    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Gestito da:

  • Meta

  • Blog Stats

    • 95,111 hits
  • wordpress com stats plugin

PER LE DONNE… E PER TUTTI.

Posted by mrdrago88 su 25 gennaio 2010

L’immagine del corpo femminile in Italia è abusata come in pochi altri casi nel mondo.
Come siamo arrivati ad accettare che milioni di nostre figlie crescano in un paese dove qualsiasi media e sistema commerciale strumentalizzi il loro corpo in tal modo?

Un sistema che le vuole MUTE E SENZA VELI, una tv che presenta ad ogni ora della giornata modelle prive di cervello e concorrenti di reality dalle tette enormi e analfabete.
Come fa ad essere diventata una consuetudine che una ragazza sogni di fare la velina o abbia il desiderio di rifarsi il seno?

Nel corso della storia la donna è passata da essere considerata alla pari di un animale liberamente sfruttabile o poco più, a detentore di diritti, ma non ha mai conquistato la cosa più importante, una dignità vera e propria, in piena regola, INVIOLABILE, come dovrebbe essere.
Basta guardarsi intorno per capirlo, nelle edicole è pieno zeppo di cosce spalancate e seni al vento, in tv ci sono le immagini di voi che avete un orgasmo al contatto con una lavastoviglie… poi i dati parlano chiaro: un giro mondiale di prostituzione e pornografia di 120 miliardi di dollari.

Un appello a tutte le donne: ribellatevi. Sta a voi tutelarvi, non alle tv di Berlusconi…
Non si è mai visto uno sciopero generale o un No Day SUL SELVAGGIO ABUSO DELL’IMMAGINE DEL CORPO FEMMINILE!

Quindi riprendetevi, battetevi, fatelo per voi, per noi, e per non dare ai vostri figli/e un immagine grottesca e pornografica del mondo.

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: