USA LA TUA TESTA

Contro il condizionamento mediatico

  • Questo non è un normale sito di informazione alternativa.
    Il nostro progetto tenta di portare la conoscenza in strada, a disposizione della gente comune, che non si documenta tramite il web ma solamente con giornali e tv.
    Il primo passo per cambiare è che tutti noi diventiamo partecipi dell'informazione, smettendola con la sola agitazione sul web e annullando i confini che ci separano. Dobbiamo formare un gruppo compatto che lavori con efficacia e si espanda ovunque.
    Il nostro scopo è far recuperare il libero pensiero alla gente e spingere ognuno ad interpretare notizie e informazioni con la propria testa.
    Solo in questo modo si può sperare in un cambiamento.

  • Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

    Segui assieme ad altri 89 follower

  • Archivio mensile

    gennaio: 2010
    L M M G V S D
    « Dic    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Gestito da:

  • Meta

  • Blog Stats

    • 89,281 hits
  • wordpress com stats plugin

EDUCAZIONE O DISTRUZIONE?

Posted by mrdrago88 su 25 gennaio 2010

« La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica. »

(Statuto delle Studentesse e degli Studenti della Repubblica Italiana, art. 1 comma 1.)

La scuola è sempre stata un istituzione che mira fondamentalmente a distruggere l’autostima delle persone in tenera età.
Essa insegna in gran parte contenuti irrilevanti, a discapito delle priorità essenziali educative e del coretto vivere civico e morale.

Dalla prima elementare in poi l’alunno impara a non avere diritti, ad essere ricattato e capisce subito che è inutile ribellarsi, “tanto loro sono più forti”, poi “non si ottiene nulla, anzi, ci si rimette”.
Questo è un’atteggiamento deleterio, devastante, all’origine della nostra paralisi partecipativa sociale e di cui tutti in un modo o nell’altro siamo stati vittime.

L’incontestabilità di professori, dei loro metodi, del preside e dell’intera istituzione porta ad annientare completamente il senso critico della persona. Chiedetevi perché la nostra socetà è così assente e congelata… QUI SI TRATTA DEI NOSTRI BAMBINI!

La scuola mira a distruggere ogni possibilità di essere cittadino attivo, quella caratteristica tanto temuta dal potere. Essa va riformata e non è una questione di Moratti o Gelmini, ma si tratta di un cambiamento radicale del sistema, una vera e propria pulizia di quel personale incompetente che distrugge la vita dei nostri ragazzi.
Esclusi dal discorso gli insegnanti che si comportano con rettitudine ma sappiate che rappresentate una minima parte del tutto e sta anche a voi darvi da fare per squotere le fondamenta di questa ennesima trappola istituzionale.

” Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È questo il motto dell’Illuminismo ”
Immanuel Kant

Advertisements

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: