USA LA TUA TESTA

Contro il condizionamento mediatico

  • Questo non è un normale sito di informazione alternativa.
    Il nostro progetto tenta di portare la conoscenza in strada, a disposizione della gente comune, che non si documenta tramite il web ma solamente con giornali e tv.
    Il primo passo per cambiare è che tutti noi diventiamo partecipi dell'informazione, smettendola con la sola agitazione sul web e annullando i confini che ci separano. Dobbiamo formare un gruppo compatto che lavori con efficacia e si espanda ovunque.
    Il nostro scopo è far recuperare il libero pensiero alla gente e spingere ognuno ad interpretare notizie e informazioni con la propria testa.
    Solo in questo modo si può sperare in un cambiamento.

  • Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

    Segui assieme ad altri 89 follower

  • Archivio mensile

    dicembre: 2009
    L M M G V S D
        Gen »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Gestito da:

  • Meta

  • Blog Stats

    • 89,281 hits
  • wordpress com stats plugin

Che cos’è una banca?

Posted by mrdrago88 su 22 dicembre 2009

tratto da Cosa diavolo sono venuta a fare su questa terra? di Ghislaine Lantot

E’ la casa della paura che ospita il denaro e il suo esattore, l’interesse.
Quando ci metto piede, cerco di tenere ben presente che mi trovo in una istituzione bancaria. La direttrice e i suoi impiegati possono essere molto gentili e servizievoli, ma non dimentico che sono al servizio della banca. Sono remunerati grazie alle mie commissioni sul denaro che mi estorcono. lo fanno in modo molto educato e gentile per ottenerlo. Una volta che l’hanno ottenuto, diventano spietati. Se non pago le scadenze sulla casa, ad esempio, la vendono e si tengono per sé tutto il denaro…anche se ne ho già pagato una buona parte. le banche sono istituzioni private a scopo di lucro. Il loro fine non è quello di farmi un favore, ma di estorcermi più denaro possibile. Tutti i mezzi sono buoni. I clienti sono catalogati in base al potenziale rendimento per la banca. I ricchi hanno diritto a favori e sono corteggiati: sorriso della direttrice e nessuna attesa in coda. I poveri non ricevono nessuna attenzione da parte della direttrice e fanno la coda.
E non dimentico neanche che le banche mi prestano aria: denaro che non hanno. Se i clienti venissero tutti a reclamare i loro soldi, potrebbero rimborsare solo un 5%…e poi chiuderebbero i battenti. Non hanno che un 10% (e spesso meno) del denaro che prestano. Ci prelevano sopra gli interessi. Esigono che io rimborsi il denaro aria che mi hanno prestato. E’ una frode. Niente da stupirsi se sono ricche. Quel che fa stupire, al contrario, è che io faccia affari con queste; che io accetti di farmi defraudare. Dov’è finito il mio amor proprio? -li ho venduti, lui e la mia anima, in cambio di protezione e/o di comodità. Esistono miliardi di risparmi dei cittadini nel paese. Tutto intorno a me, è pieno di persone che hanno soldi. Perché vado a fare affari con dei noti truffatori? Può darsi che io preferisca “farmi imbrogliare a colpo sicuro” da una banca piuttosto che “rischiare di farmi imbrogliare” da una amica?…E che l’amica preferisca farsi imbrogliare dalla banca per gli stessi motivi?…La paura di farsi imbrogliare. Io non faccio più affari con le banche. E non vado neanche a chiedere al lupo di far la guardia al mio ovile… Non ci tengo un conto. E, se ho depositato dei soldi, mi affretto a ritirarli. Prendo coscienza del fatto che solo un 5% delle persone può ricuperare il suo denaro. Per i rimanenti 95% rimane solo aria. Mi sbarazzo anche delle loro carte di credito, di debito, ecc. Mi fa piacere pagare in contanti. Mi sento ricca quando ho dei soldi in tasca. Prendo a prestito e presto dei soldi SENZA INTERESSI direttamente dalle persone. Ed è assai simpatico. Creo nuovi modi di fare le cose!

La Banca Centrale:
E’ una banca nazionale gestita da società private. E’ autorizzata dal governo a emettere denaro -aria a partire dal niente- per dei prestiti. E’ un’istituzione privata a fini di lucro. Detiene il monopolio privato della valuta del paese. Si è mascherata da banca nazionale, federale, banca di Stato. Ha un nome che induce in errore: Federal Reserve, negli USA; Banca di Francia, in Francia; Banca del Canada, in Canada; Banca d’Inghilterra, in Inghilterra. Esse controllano l’emissione del denaro: la quantità di denaro disponibile, il valore del denaro, i tassi d’interesse. Il paese non può dire una parola. “Lasciatemi emettere e controllare la valuta di una nazione e me ne infischio di chi formula le leggi”, ha dichiarato Amschel Moses Rothschild, nel 1790, dalla sua banca di Francoforte, in Germania. Ogni paese ha ora la sua banca centrale. E’ un rapimento finanziario, politico e legale del paese. Per ricompensa di servizi resi i politici si vedono accordare lo svago di spendere a volontà; prendono a prestito del denaro -con interesse composto- dalla banca centrale e rifilano il conto al popolo aumentando le tasse. E’ in questo modo che il Denaro prende il controllo dell’economia di un paese e fa la legge. Con la legge costringe il popolo a pagare l’imposta sul reddito cha va direttamente in tasca al Denaro. Bisognava pensarci.

La Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale
La Banca Mondiale è la banca del governo mondiale, l’ONU. Il Fondo Monetario Internazionale è il suo esattore. Decidono delle politiche mondiali della finanza e dell’economia internazionali in seno alle loro società segrete, “La Commissione Trilaterale” e il “Bilderberg“. Inoltre, attraverso la BM e il FMI, le impongono ai paesi con l’intermediario delle banche centrali. La loro tattica (governanti segreti) è sempre la stessa: la BM e il FMI indebitano il paese, lo prosciugano -esso e i suoi abitanti- con l’interesse sul debito; impongono la loro economia dei profitti ad ogni costo alle imprese del paese e si impossessano delle risorse del paese per il mancato pagamento del debito. Uno dei modi per arrivarci, è quello di privatizzare le risorse e i servizi pubblici. 

E’ la casa della paura che ospita il denaro e il suo esattore, l’interesse.
Quando ci metto piede, cerco di tenere ben presente che mi trovo in una istituzione bancaria. La direttrice e i suoi impiegati possono essere molto gentili e servizievoli, ma non dimentico che sono al servizio della banca. Sono remunerati grazie alle mie commissioni sul denaro che mi estorcono. lo fanno in modo molto educato e gentile per ottenerlo. Una volta che l’hanno ottenuto, diventano spietati. Se non pago le scadenze sulla casa, ad esempio, la vendono e si tengono per sé tutto il denaro…anche se ne ho già pagato una buona parte. le banche sono istituzioni private a scopo di lucro. Il loro fine non è quello di farmi un favore, ma di estorcermi più denaro possibile. Tutti i mezzi sono buoni. I clienti sono catalogati in base al potenziale rendimento per la banca. I ricchi hanno diritto a favori e sono corteggiati: sorriso della direttrice e nessuna attesa in coda. I poveri non ricevono nessuna attenzione da parte della direttrice e fanno la coda.
E non dimentico neanche che le banche mi prestano aria: denaro che non hanno. Se i clienti venissero tutti a reclamare i loro soldi, potrebbero rimborsare solo un 5%…e poi chiuderebbero i battenti. Non hanno che un 10% (e spesso meno) del denaro che prestano. Ci prelevano sopra gli interessi. Esigono che io rimborsi il denaro aria che mi hanno prestato. E’ una frode. Niente da stupirsi se sono ricche. Quel che fa stupire, al contrario, è che io faccia affari con queste; che io accetti di farmi defraudare. Dov’è finito il mio amor proprio? -li ho venduti, lui e la mia anima, in cambio di protezione e/o di comodità. Esistono miliardi di risparmi dei cittadini nel paese. Tutto intorno a me, è pieno di persone che hanno soldi. Perché vado a fare affari con dei noti truffatori? Può darsi che io preferisca “farmi imbrogliare a colpo sicuro” da una banca piuttosto che “rischiare di farmi imbrogliare” da una amica?…E che l’amica preferisca farsi imbrogliare dalla banca per gli stessi motivi?…La paura di farsi imbrogliare. Io non faccio più affari con le banche. E non vado neanche a chiedere al lupo di far la guardia al mio ovile… Non ci tengo un conto. E, se ho depositato dei soldi, mi affretto a ritirarli. Prendo coscienza del fatto che solo un 5% delle persone può ricuperare il suo denaro. Per i rimanenti 95% rimane solo aria. Mi sbarazzo anche delle loro carte di credito, di debito, ecc. Mi fa piacere pagare in contanti. Mi sento ricca quando ho dei soldi in tasca. Prendo a prestito e presto dei soldi SENZA INTERESSI direttamente dalle persone. Ed è assai simpatico. Creo nuovi modi di fare le cose!

La Banca Centrale:
E’ una banca nazionale gestita da società private. E’ autorizzata dal governo a emettere denaro -aria a partire dal niente- per dei prestiti. E’ un’istituzione privata a fini di lucro. Detiene il monopolio privato della valuta del paese. Si è mascherata da banca nazionale, federale, banca di Stato. Ha un nome che induce in errore: Federal Reserve, negli USA; Banca di Francia, in Francia; Banca del Canada, in Canada; Banca d’Inghilterra, in Inghilterra. Esse controllano l’emissione del denaro: la quantità di denaro disponibile, il valore del denaro, i tassi d’interesse. Il paese non può dire una parola. “Lasciatemi emettere e controllare la valuta di una nazione e me ne infischio di chi formula le leggi”, ha dichiarato Amschel Moses Rothschild, nel 1790, dalla sua banca di Francoforte, in Germania. Ogni paese ha ora la sua banca centrale. E’ un rapimento finanziario, politico e legale del paese. Per ricompensa di servizi resi i politici si vedono accordare lo svago di spendere a volontà; prendono a prestito del denaro -con interesse composto- dalla banca centrale e rifilano il conto al popolo aumentando le tasse. E’ in questo modo che il Denaro prende il controllo dell’economia di un paese e fa la legge. Con la legge costringe il popolo a pagare l’imposta sul reddito cha va direttamente in tasca al Denaro. Bisognava pensarci.

La Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale
La Banca Mondiale è la banca del governo mondiale, l’ONU. Il Fondo Monetario Internazionale è il suo esattore. Decidono delle politiche mondiali della finanza e dell’economia internazionali in seno alle loro società segrete, “La Commissione Trilaterale” e il “Bilderberg“. Inoltre, attraverso la BM e il FMI, le impongono ai paesi con l’intermediario delle banche centrali. La loro tattica (governanti segreti) è sempre la stessa: la BM e il FMI indebitano il paese, lo prosciugano -esso e i suoi abitanti- con l’interesse sul debito; impongono la loro economia dei profitti ad ogni costo alle imprese del paese e si impossessano delle risorse del paese per il mancato pagamento del debito. Uno dei modi per arrivarci, è quello di privatizzare le risorse e i servizi pubblici.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: